Santuario Madonna delle Grazie


Il Santuario, dedicato alla Madonna delle Grazie, ha costituito da sempre per Centuripe e per i paesi circostanti, un luogo di grande devozione per la presenza di un dipinto raffigurante la Madonna in esso custodito. 

La chiesa mantiene, ancora oggi, la sua antica struttura risalente al 1554, quando i religiosi di Centorbi, città da poco ricostruita dalla famiglia dei Moncada ( 1548 ), costruirono nel 1585, ispirati e diretti da frate Andrea del Guasto, un altare all’interno di una grotta ( dove esisteva già un’antica chiesa cristiana ) per potervi celebrare la Santa Messa. Probabilmente la prima chiesa riedificata dopo la ricostruzione del paese, fu ribattezzata proprio per tale peculiarità, la chiesa della “Madonna della Grotta”. 

La Chiesa, a navata unica, presenta un abside decorata nel 1935, da pitture ad olio ad opera del pittore centuripino Salvatore Aricò, oggi andate perdute. Entrando a destra troviamo una tela raffigurante Sant’ Emidio, protettore contro i terremoti, a sinistra è visibile una tela raffigurante un angelo custode. Sull’altare centrale è custodita la tela con la Madonna delle Grazie ( già Madonna della Grotta ) nell’atto di allattare il bambin Gesù che regge il globo, conai lati Santa Monica e Sant’Agostino. Il dipinto è stato per secoli venerato da tutto il circondario e ogni 8 settembre, giorno in cui ricorre la festa della Madonna delle Grazie, viene portata con devozione in processione per le vie del paese.