Centro Sperimentale d’arte “Il Purgatorio”


Il Centro Sperimentale d’arte “Il Purgatorio”, recentemente ribattezzato e rivalorizzato, era in precedenza una chiesa, costruita nella prima metà del Seicento e nel 1645 nominata prima Chiesa Madre di Centuripe. Con l’aumento della popolazione e la costruzione dell’attuale Chiesa Madre (fine Seicento), perse importanza e tornò ad essere la chiesa delle Anime Sante del Purgatorio. Sconsacrata e abbandonata a metà Novecento è stata utilizzata, negli anni, come deposito prima dell’attuale rivalorizzazione.

 

 Negli anni Novanta è stata restaurata per preservare gli affreschi fitomorfi presenti nel presbiterio, ai lati del quale sono presenti due affreschi che raffigurano il sacrificio di Isacco a destra e le Pene di Giobbe a sinistra. Sull’altare maggiore vi era un dipinto a olio su tela che raffigurava le Anime Sante del Purgatorio, purtroppo andato perso. 

Nelle nicchie laterali si conservavano il busto dell’Ecce Homo, recentemente restauro con una raccolta fondi, e la statua della Madonna del Rosario, entrambi custoditi oggi nella Chiesa Madre di Centuripe.